Perché faccio quello che faccio

Perché  ho scelto di essere un Coach Umanista. Perché fai quello che fai? Mi è stato chiesto di recente. È importante sapere il perché di ciò che si fa: è ciò che da il senso e che non fa mollare, è il punto di partenza dal quale costruire un come. Mi viene di ripensare a S., 45 anni, al termine della sua sessione di coaching di qualche giorno fa. - ...si ecco, sono contenta di una cosa. Sembra una cosa brutta ma in realtà [...]

BarattoCoaching

COS'È. Il BarattoCoaching è una sessione di Life Coaching che non costa denaro. Si, hai letto bene :) Come si fa? Come è possibile? Prenota una sessione e portami, in cambio, qualcosa che non sia denaro. Il costo, quindi, lo decidi tu. Puoi fare fino a TRE sessioni di BarattoCoaching. PERCHÈ. Il denaro ha perso il suo valore, ma ancor peggio, ha perso anche il suo senso. Spesso quando paghiamo qualcosa ci sentiamo deprivati, piuttosto che sentire che stiamo dando qualcosa a qualcuno [...]

L’eleganza del riccio

Il Life Coaching ne: L'eleganza del riccio (visto da me) 1. Una delle due protagoniste, Paloma, dodici anni, guarda il padre seduto davanti alla tv guardare la partita di rugby. Annota poi i suoi pensieri in un diario che intitolerà Diario del movimento del mondo. Quando i giocatori neozelandesi hanno cominciato il loro haka, ho capito. Tra l’oro c’era un maori, alto e giovanissimo. Era stato lui ad attirare il mio sguardo fin da subito, all’inizio senz’altro per la sua altezza, [...]

Coaching e Tempo (III)

III. Il coachee: Tempo e Cambiamento Considerato anche in un senso più ampio, il tempo, nel Coaching, è un elemento fondamentale del cambiamento. Anche nel kairos è contenuto il cambiamento, ma in un’accezione più ristretta; in questo articolo si vuole fare riferimento al cambiamento (o miglioramento, che è anch’esso un cambiamento) come scopo ultimo di un percorso di Coaching. Da un certo punto di vista, assolutamente condivisibile, è possibile affermare che un non cambiamento non può esistere, e cioè che [...]

Coaching e Tempo (I-II)

I. Introduzione Il presente lavoro si basa su tre contenuti principali: alcune scene del film Goodbye Lenin1, dei versi di brani musicali di alcuni cantautori italiani2, e infine alcuni pezzi – e interpretazioni - tratti dal volume primo dell'opera di Marcel Proust3. Queste forme prenderanno espressione lungo tre dimensioni: assieme al quella del coach (la mia), ci saranno le dimensioni che si sono andate formando nelle relazioni di Coaching sperimentate nel tempo e dalle quali sono scaturite numerose delle riflessioni [...]