Chiamata alle Arti! è un progetto e insieme un sogno.

Un solido e laborioso team di Coach piemontesi ha scelto di adoperarsi affinché ARTE e IMPRESA scoprano e ritrovino modi nuovi per parlarsi e per beneficiare reciprocamente delle proprie risorse e potenzialità.
Il coaching per noi è anche e soprattutto questo: facilitare le relazioni, scoprire e allenare le potenzialità.

Il primo evento: la primavera del Coaching 2017

Il 20 maggio 2017 ci sarà il primo evento del progetto Chiamata alle Arti!.

Durante l’evento abiamo il Buon Coaching (quello che aderisce alla Carta Etica di AICP), come il Coaching può facilitare la crescita, il rafforzamento e il raggiungimento di obiettivi sfidanti, per un professionista e/o per una squadra. Verranno presentate tutte le proposte costruite da artisti piemontesi che hanno risposto al BANDO: la sfida sarà, per questo progetto, utilizzare l’arte come ulteriore strumento di Coaching.

Partecipa! È gratuito!

Partecipare all’evento non costa nulla. Partecipare al progetto attivamente neanche: ciò che desideriamo è che tu ci creda e voglia impegnarti per raggiungere risultati insieme a noi.

I partecipanti all’evento potranno sentire, vedere e votare le proposte più interessanti.
Le proposte che superano una soglia di qualità e fattibilità diventeranno azione: da settembre a gennaio verranno realizzate, grazie al supporto dei coach di AICP Piemonte che stanno lavorando al progetto, in contesti lavorativi che lo richiedano.

L’anno prossimo presenteremo i risultati, in un ulteriore evento (Primavera del Coaching AICP 2018).

La tua partecipazione potrebbe voler dire far sì che tu possa sperimentare nel tuo ambiente di lavoro uno dei progetti scelti!

 

Obiettivi del progetto

Lo scopo principe di questo progetto è facilitare la comunicazione tra diverse parti della società, affinché entrambi possano beneficiarne. Nello specifico:

  • promuovere l’utilizzo dell’Arte come strumento facilitante all’interno delle
    organizzazioni e quindi la sua sostenibilità all’interno della società;
  • mettere a disposizione di diverse parti sociali strumenti di comunicazione e
    sostegno reciproco;
  • concorrere al miglioramento del benessere organizzativo e al miglioramento delle
    performance di un gruppo/organizzazione;
  • divulgare una buona cultura di Coaching;
  • sensibilizzare alla ricerca e all’utilizzo di soluzioni e pensieri differenti, allenare
    l’uso del pensiero divergente e creativo nel problem solving;
  • promuovere la produzione artistica intesa come focus sulla bellezza, l’eccellenza e
    il benessere di una organizzazione.

Saremo pienamente soddisfatti se l’incontro tra Arte e Impresa, che avrà avuto luogo grazie al progetto, produrrà concrete occasioni professionali e risultati in termini di accrescimento di reddito, sia per gli artisti che per le organizzazioni.