Chagall_Ovale“Sono un Kuulere o no?”.

Quando D. me lo ha chiesto io gli ho rimandato la stessa domanda; D. aveva già una risposta dentro di sé: si, sono e voglio essere quello che sono.

Intanto, andando alla ricerca di questa parola così originale ed esotica, mi faceva un dono.

“D., cosa vuol dire kuulere?”

Kuul proviene dall’inglese cool che vuol dire freddo, mentre ere in giapponese indica l’amore. Questa parola si riferisce a chi sembra una persona fredda, senza sentimenti, ma che invece nasconde un grande desiderio e capacità di amare”.

Grazie a D. per aver condiviso con me una parte del suo sé più autentico.